L’effetto della candeggina sulla muffa

Esistono diversi tipi di muffa e, allo stesso modo, diverse soluzioni efficaci per combatterla e sconfiggerla in modo definitivo. Tuttavia, la maggior parte delle persone, prima di prendere seri provvedimenti temporeggia o peggio ancora utilizza metodi inefficaci che eliminano soltanto temporaneamente questo fungo.

Il “rimedio della nonna” più utilizzato è sicuramente quello della candeggina, che però non porta mai i risultati sperati. Ma allora come eliminare la muffa definitivamente? Vediamo quali danni provoca l’utilizzo di spray a base di cloro e perché non permettere di sconfiggere per sempre il problema della muffa.

L’utilizzo di prodotti commerciali a base di candeggina, ad intervalli regolari, sulla muffa determina come prima conseguenza lo scrostamento del muro. Questo accade perché oltre al cloro, questo tipo di prodotti contengono numerose sostanze irritanti che se usate per periodi lunghi non fanno altro che consumare la pittura che ricopre le pareti.

Il risultato: un soffitto bianco, con chiazze simili a quelle provocate da infiltrazioni d’acqua che lasciano le classiche macchie di umidità sulle quali si formerà poi con il tempo la muffa.

SCONFIGGIAMO LA MUFFA.

Quando ci si trova davanti ad una situazione del genere bisogna a gire in tempi rapidi e, soprattutto, sfruttare metodi efficaci che permettono di sconfiggere definitivamente la muffa.

Convivere con la muffa è pericoloso, perché provoca malattie respiratore e altri danni alla salute: ecco perché non si dovrebbe mai rimandare quando le prime macchie nere iniziano a comparire sulle pareti della nostra casa!

La prima cosa da fare in questi casi è agire con molta cautela. Questo vuol dire:

  • Non toccare mai direttamente la muffa con carta vetrata, stracci o pennelli. In questo modo le spore della muffa si diffondono nell’aria e nell’apparato respiratorio di coloro che abitano in casa, provocando allergie ed asma.
  • Prima di grattare via la vernice rovinata dalla muffa è necessario disinfettare la parte con un prodotto liquido, in modo da poter agire in tutta sicurezza.
  • Una volta che la parete coperta di muffa è stata disinfettata il passo successivo consiste nell’eliminare i vecchi strati di vernice consumati dalla candeggina, trattando la parete interessata con stucco e fissativo di buona qualità.

Terminata questa fase, possiamo dire di trovarci davanti ad una parete “in buona salute”, sulla quale è possibile applicare un trattamento antimuffa adeguato a base di prodotti termoisolanti. Mi raccomando inoltre di trattare sempre tutte le pareti della stanza con la vernice termoisolante, non solo quella sulla quale è comparsa la macchia di muffa. Questo è molto importante: solo agendo in questo modo sarà possibile ridurre a zero la possibilità che la muffa compaia nel giro di poco sulle altre pareti.

COSA ABBIAMO IMPARATO.

L’uso frequente e costante di spray antimuffa a base di candeggina, come abbiamo visto, non permette di risolvere in modo definitivo il problema della muffa. La risoluzione del problema è solo apparente: la candeggina smacchia, sbianca ma dopo qualche tempo ecco che la muffa torna più forte di prima.

Oltre a non essere una soluzione efficace, questa sostanza è dannosa per due motivi:

  1. Nuoce gravemente alla salute poiché rilascia nell’ambiente sostanze tossiche, che nessuno dovrebbe mai respirare.
  2. Danneggia gravemente la parete trattata. La candeggina è una sostanza corrosiva per la pittura, la consuma lentamente fino a farla staccare come se fosse una pellicola secca. Alla fine la muffa torna.

Una soluzione efficace per sconfiggere la muffa prevede, prima di tutto, la valutazione di un esperto del settore: ogni muffa è diversa, ogni casa è diversa e, di conseguenza, anche la soluzione da applicare ed i prodotti da utilizzare saranno diversi.

La prima cosa da fare è sicuramente quella di scegliere un buon prodotto da applicare sulla parte colpita: questo vuol dire un valido igienizzante liquido oppure in crema che permetta di realizzare un’azione disinfettante sul muro coperto dalla muffa.

Solo l’utilizzando buoni prodotti termoisolanti potrete dire addio al problema della muffa ed avere un risultato duraturo nel tempo.

Be the first to comment on "L’effetto della candeggina sulla muffa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*